<

Sostegno alle coppia adottive

Via Livorno 63, 00055 Ladispoli
   
Cellulare
338 49 70 924
Telefono
338 49 70 924
Fax
06 830. 82.768
   
 

Ass. Magnolia Onlus

Presidente e Rappresentante legale: Dott.ssa Celeste Santina Cirelli

Clicca per entrare nel sito di Magnolia

 
Sito studio privato Dott.ssa Cirelli
 

Ognuno si abbandona a proprio modo al ritmo del mare al pari di un timoniere che nell'apparente disordine delle cose cerca la cadenza profonda del mareggio."

(I. Autissier)

 

 
L'adozione non è un evento, ma un percorso che ha un inizio e non ha mai una fine.
L'inizio del percorso adottivo precede il momento in sé dell'adozione, poiché i futuri
genitori devono essere preparati a dei cambiamenti radicali che comporteranno una
riorganizzazione dei loro equilibri di coppia.
 
I neo genitori infatti fino a quel momento sono stati solo c oppia ed hanno trovato il loro faticoso equilibrio emotivo a vivere in due: e due è molto diverso da tre e tre da quattro e così via. Inoltre vanno accompagnati nel faticoso processo di elaborazione mentale ed emotiva che comporta il confronto tra il bambino fantasticato ed il bambino reale che poi incontreranno e tra il concetto di famiglia che si portano dentro e che sognano e ciò che nella realtà accadrà come risultante dell'interazione tra le loro personalità, aspettative, fantasie, convinzioni educative e valoriali, etc. e quelle del bambino/adolescente che verrà da loro adottato.
 
Anch'egli infatti porta nella famiglia che lo adotterà la sua idea di famiglia, le sue aspettative, la sua personalità e soprattutto i suoi traumi pregressi, primo tra tutti quello dell'abbandono.

Se questi aspetti non hanno modo di essere elaborati e condivisi nello spazio protetto di un percorso di supporto alla genitorialità, verranno agiti creando sofferenze, conflitti cruenti, vissuti di inadeguatezza, impotenza e fallimento in tutti i partecipanti al nuovo nucleo familiare creatosi.
 
L'intervento dello psicologo nel processo di adozione si ha dunque sia prima che durante l'adozione. La sua funzione è di accompagnare la coppia genitoriale e la famiglia neo costituita nei suoi processi di crescita ed adattamento alle vicissitudini della vita, con modi, tempi ed intensità diversi nel corso del tempo.